CHIESA, Caso Rebic può aprire incidente col Milan

CHIESA, Caso Rebic può aprire incidente col Milan

Encomiabile, ma intorno a lui una colonna sonora rimanda al Milan, con la consapevolezza che Inter e Juve ormai si sono defilate. La Fiorentina ha leggermente abbassato le pretese economiche.

Nonostante il calciomercato abbia già regalato a Stefano Pioli alcuni colpi di spessore, su tutti l'acquisto di Sandro Tonali, il Milan non ne vuole sapere di fermarsi.

Parlando dell'ipotetica trattativa tra Fiorentina e Milan per Federico Chiesa, l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport svela un curioso retroscena: secondo la rosea, in questi giorni sia il Milan che l'Eintracht hanno concluso nel massimo riserbo il doppio affare che ha portato Rebic a titolo definitivo in rossonero. Top secret le cifre con un patto di riservatezza senza precedenti.

Ma nei radar di Maldini e Massara, come detto, c'è innanzitutto Milenkovic, assistito da Fali Ramadani: i rapporti tra il noto manager e Commisso non sono idilliaci e ciò incide negli sviluppi.

È un momento importante per il Milan, che sta effettuando delle mosse importanti di calciomercato e guarda al futuro con grande fiducia. Ai rossoneri - si legge - interessa Milenkovic, ma la Viola non ci sente e per questo potrebbe essere disposta a trattare per l'attaccante della Nazionale.

Entrambi i giocatori hanno il contratto in scadenza nel 2022 e alla Fiorentina potrebbe far comodo piazzare i due giocatori in questa sessione.