Bonus Pc, tablet ed internet: la partenza potrebbe slittare di un mese

Bonus Pc, tablet ed internet: la partenza potrebbe slittare di un mese

Il bonus PC Internet 2020 è composto da un voucher del valore complessivo di 500 euro, destinato alle famiglie con redditi più bassi (ISEE sotto i 20.000 euro). Inizialmente la ministra dello Sviluppo Economico Paola Pisano, in una nota dello scorso maggio, aveva annunciato che il beneficio sarebbe partito dal mese di settembre ma, ancora, manca la circolare attuativa e la misura sta riscontrando ritardi anche per le polemiche nate sulle modalità di attuazione. Verrà erogato mediante dei voucher che serviranno per acquistare abbonamenti internet o pc e tablet in comodato d'uso. L'importo sarà suddiviso in due parti e riguarda chi ha un Isee inferiore ai 20mila euro. Per questa prima fase vengono messi a disposizioni fondi per 200 milioni di euro.

Il voucher comprende un bonus da 200 euro da utilizzare per l'acquisto di abbonamenti a una connessione internet veloce, e in un altro bonus pc e tablet da 300 euro: con questo bonus sarà possibile avere in comodato d'uso un pc o un computer se l'Isee è inferiore ai 20 mila euro. Ma ci saranno anche sconti per le altre e aiuti per le imprese.

La digitalizzazione del Paese rientra sicuramente tra le priorità nell'utilizzo delle risorse che giungono dall'Ue e i progetti che il ministero ha in mente non sono pochi, riassunti in 39 schede e cinque aree.

Un bonus per le famiglie che si aggiunge agli altri bonus posti in essere dal governo durante la pandemia Covid-19. Tutte le informazioni relative a questo provvedimento a come accedervi, saranno a breve disponibili sul sito di infratelitalia.it e banda.ultralarga.italia.it. Sarà Infratel a gestire in autonomia le richieste e a fornire l'app agli utenti in cui potranno registrarsi. L'importo del voucher può andare da 500 a 2mila euro in caso di connessione in fibra.

Bisognerà rivolgersi all'operatore di telecomunicazione che vende il servizio di connessione scelto, abbinato a un tablet/pc in comodato d'uso. Chi ottiene l'agevolazione può spenderla per migliorare il proprio collegamento a Internet, scegliendo un'offerta per la linea adsl di almeno 30 Mega al secondo, con tablet o pc fornito dallo stesso operatore.