Usa, morto Buddy: primo cane risultato positivo al Coronavirus

Usa, morto Buddy: primo cane risultato positivo al Coronavirus

Al pastore tedesco era stato diagnosticato il Coronavirus, primo caso al mondo per un cane, dopo che aveva iniziato a manifestare difficoltà respiratorie. "La famiglia di Buddy, come migliaia di famiglie alle prese con gli effetti del coronavirus in tutto il mondo, ha molte domande e poche risposte". A stabilire la positività dell'animale è stato un test effettuato da una clinica veterinaria che ha stabilito che anche un altro cucciolo di dieci mesi della stessa famiglia è stato colpito dall'infezione, ma che dopo aver prodotto degli anticorpi è riuscito a batterlo.

Il suo padrone, Robert, aveva contratto il virus Sars-Cov-2. La ferale notizia della morte di Buddy è stata annunciata dal National Geographic che ha raccontato la storia dell'amico a quattro zampe attraverso il ricordo della coppia che in questi anni l'ha trattato come un figlio e che fatica a credere che non ritroveranno l'amato animale al rientro a casa a fargli le coccole. Questo tipo di tumore sembrerebbe spiegare alcuni dei sintomi che il cane ha manifestato prima di spegnersi. Non è chiaro se il cancro lo abbia reso più suscettibile alla contrazione del coronavirus, o se il virus lo abbia reso malato, o se fosse solo un caso di tempismo coincidente. Dagli esami del sangue è risultato che Buddy aveva anche un cancro, per cui al momento non è chiaro quanto Covid-19 abbia impattato sulla sua salute.

Secondo Robert Mahoney nessuno dei funzionari sanitari veterinari di New York City si è interessato al caso del pastore tedesco dopo la conferma di positività a Covid-19. Ciononostante il cane, sottoposto ad una serie di campioni raccolti il 15 maggio dal veterinario Bay Street Animal Hospital di Rosebank, sembrava non essere già più contagioso al 20 maggio. "[Buddy] è stato l'amore della nostra vita ..."

Nonostante numeri per certi versi catastrofici, il presidente Donald Trump si dice ottimista e nel corso di un briefing alla Casa Bianca sul Covid-19 ha detto che "presto avremo il vaccino", con una produzione che arriverà a consentire "500 milioni di dosi". Buddy è uno dei 25 animali domestici che, negli Stati Uniti, sono risultati positivi al coronavirus.