Tennis / Palermo Open: eliminate le teste di serie Vondrousova e Mertens

Tennis / Palermo Open: eliminate le teste di serie Vondrousova e Mertens

Rimane compatta ed a ranghi completi la pattuglia azzurra nel tabellone principale dei 31^ Palermo Ladies Open, torneo del circuito WTA dotato di un montepremi di 222.500 dollari. Giorgi che in caso di vittoria al turno successivo troverebbe la testa di serie nr 2 e finalista lo scorso anno Marketa Vondrousova (Rep. Ceca).

Il punto che cambia le sorti della gara arriva sulla seconda palla break del quinto game del secondo set: dopo un back insidioso della Juvan, Camila risponde a sua volta con un back sublime, che spazza la riga e disegna una traiettoria imprendibile per la giovane slovena. Sul 5-4 ha ritrovato la freddezza necessaria a chiudere il match. Cocciaretto e Trevisan avevano ricominciato insieme la nuova stagione del dopo lockdown a Todi, dove il tabellone le aveva messe di fronte l'una all'altra e fu una battaglia di quasi 3 ore che vide la Trevisan rischiare e poi vincere in extremis per 7-5, 6-4; che poi si dovette arrendere alla Paolini per infortunio in finale; ma già lì la Cocciaretto si era presentata in buono stato fisico, per poi migliorare il proprio gioco e approccio al match, raggiunto al top proprio alla sua prima apparizione a Palermo.

Sarà il terzo scontro diretto tra le due: il primo, risalente a Strasburgo 2017 e unico disputato sul rosso, si concluse in favore dell'azzurra con un 7-5 al terzo, mentre l'ucraina si sarebbe vendicata due anni più tardi sull'erba di Wimbledon, incassando un duplice 6-3 al primo turno.

Elisabetta Cocciaretto è pronta per giocarsi i primi quarti di finale WTA in carriera, venerdì, al Country Club di Palermo. Sono uscite di scena, invece, le due siciliane Bilardo-Spiteri che hanno perso contro la tedesca Siegemund e la belga Wickmayer.

Analoga la sorte della testa di serie numero 1 Petra Martic, anche lei costretta ad una complicata rimonta contro la rivelazione Samsonova: alla fine, dopo un braccio di ferro durato poco meno di due ore e mezzo, la numero 15 del mondo riesce a spuntarla sul 5-7 6-4 6-2 e a conquistare così l'accesso ai quarti, dove sfiderà la qualificata Sasnovich.