Tamponi Covid in aeroporto a Malpensa: 10mila in attesa dopo vacanza all'estero

Tamponi Covid in aeroporto a Malpensa: 10mila in attesa dopo vacanza all'estero

Non certo un periodo favorevole per l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera.

"A Malpensa - sottolinea Gallera - è l'unico luogo in cui la Sea ha individuato degli spazi". Postazioni che, da quanto si è saputo, si vorrebbe allestire il prima possibile, entro metà della prossima settimana.

All'interno del progetto, studiato anche con il ministero della Salute presieduto dal ministro Roberto Speranza, verrebbero coinvolte anche strutture ospedaliere che invierebbero personale per l'effettuazione dei tamponi a tutti coloro di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. "Ad oggi il governo non ha previsto uno strumento di identificazione alle frontiere per chi arriva in auto, in autobus o in treno".

"Le mie brevi vacanze si sono interrotte bruscamente" ha scritto l'assessore. "A Orio Al Serio, nell'attiguo ospedale di Seriate, i cittadini vanno direttamente senza prenotazione e hanno già fatto 1.500 tamponi". Alcuni degli amici sono risultati positivi e il ragazzo intervistato ha la febbre a 37.8: ha avvertito la asl milanese e chiesto di eseguire il tampone, ma gli è stato risposto che se ne parlerà dopo Ferragosto e che comunque, secondo la sanità lombarda, lui può uscire di casa e fare ciò che vuole. A Roma si sono formate lunche code al drive in del San Giovanni e per questo oggi sono stati aggiunti i drive in del Forlanini e di Santa Maria della Pietà, tutti funzioneranno dalle 9 alle 18.