NBA - LeBron James: alla NBA non mancherà Trump come fan

NBA - LeBron James: alla NBA non mancherà Trump come fan

Damian Lillard trascinatore della squadra. I Clippers si sbarazzano di Dallas con Leonard; Milwaukee rimonta 23 punti e ribalta Miami grazie ai 66 della coppia Antetokounmpo-Middleton. La spuntano dunque gli Houston Rockets, grazie ai 39 punti, 12 assist e 8 rimbalzi di James Harden; i Lakers erano senza la loro stella Lebron James e hanno giocato principalmente con le seconde linee. James Harden fa gli straordinari, chiudendo la propria partita con 39 punti, 8 rimbalzi e 12 assist, pur commettendo 9 palle perse in 36 minuti di gioco, accompagnato dai 20 punti di Ben McLemore (5/10 dalla lunga distanza), i 15 di Jeff Green e i 14 di Danuel House.

La star della NBA LeBron James ha dichiarato che la pallacanestro americana non è "triste per aver perso" il presidente Donald Trump come spettatore a causa della posizione di quest'ultimo verso i giocatori che si inginocchiano durante l'esecuzione dell'inno nazionale.

Portland approfitta dell'ennesimo passo falso di Memphis per portarsi a mezza gara di distanza dai Grizzlies: ormai è quasi certo che ci sarà uno spareggio play-in per poter sfidare i Los Angeles Lakers al primo turno di playoff. Nella vittoria di Portland si contraddistingue alla grande un Damian Lillard da 45 punti, 12 assist e 4 rimbalzi, nei Nuggets Michael Porter Jr. sostiene 27 punti e 12 rimbalzi. Insieme a lui ottime anche le prove da 27 punti di Gary Trent Jr. e i 22 di Jusuf Nurkic, in una serata in cui C.J. McCollum e Carmelo Anthony hanno tirato 6 su 23 combinato. I Clippers mantengono il secondo posto ad Ovest con Kawhi Leonard che sfoggia 29 punti, 6 rimbalzi e 5 assist. Decisive la prestazione di Giannis Antetokounmpo e Khris Middleton, autori di 33 punti a testa. Agli Heat non bastano 7 uomini in doppia cifra, i 21 di Duncan Robinson e i 20 di Tyler Herro dalla panchina. Per Phoenix, Deandre Ayton trattiene 23 punti e 10 rimbalzi, per Indiana, Malcolm Brogdon acchiappa 25 punti, 6 assist e 6 rimbalzi. Ora i Suns sono a una sola gara di distanza dal torneo play-in. I Kings fanno quello che vogliono in attacco, segnando 49 punti nel solo primo quarto e prendendo il controllo della partita sul finire del terzo quarto: primo successo di Sacramento a Orlando, con il suo massimo stagionale da 140 punti. Per Sacramento, Bogdan Bogdanovic dilaga con 35 punti, 4 rimbalzi e 3 assist, nei Pelicans, Brandon Ingram raggiunge 24 punti, 3 rimbalzi e 3 assist. Altra serata difficile al tiro per Nicolò Melli, che chiude con 4 punti, 4 rimbalzi e 2 assist ma sbaglia tutte le quattro triple tentate.