Lecce, Liverani: "Restare una possibilità. Non guardo la categoria"

Lecce, Liverani:

Curiosa coincidenza, considerando che gli scaligeri ad inizio stagione sembravano una candidata alla retrocessione. Dobbiamo vincere la partita in qualsiasi modo e poi aspettare il risultato di un altro campo che ci dirà il verdetto finale - spiega l'allenatore che con i suoi si gioca la salvezza andando alla caccia dei tre punti sperando che inciampi il Genoa - Io penso a fare il massimo e basta poi vedremo i risultati.

Il cuore e la testa in questo momento sono le componenti principali. È l'ultima, è la finale, non c'è nient'altro: bisogna dare tutto per il massimo del risultato e poi vediamo che cosa succede.

"La squadra aveva fatto una grande prestazione anche a Cagliari, Genova e Bologna - ha esordito Liverani -, Udine era l'ultima possibilità di poter rimanere appesi a questa categoria e i ragazzi sono andati oltre quello che potevano, sia dal punto di vista fisico che mentale e questa vittoria ci dà la possibilità di salvarci".

Liverani si affida ai suoi uomini migliori, con Lapadula che ha recuperato ed è pronto a guidare l'impresa.

Mancheranno i tifosi? E' normale che per noi 20mila abbonati assenti sia stata un'altra cosa negativa, sia in casa che fuori ci seguivano in massa.

NOVITÀ - A disposizione del tecnico giallorosso torna Rispoli, il quale ha scontato il turno di squalifica.

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.