"La capitale d'Israele? Gerusalemme": L'Eredità costretta a rettificare

- La risposta data dalla concorrente "Tel Aviv", veniva corretta dal conduttore (4 volte ) in "Gerusalemme".

Alla domanda su quale fosse la capitale d'Israele una concorrente aveva risposto Tel Aviv, risposta classificata come errata.

- Viene mandata una lettera con richiesta di rettifica alla RAI, specificando che se è vero che unilateralmente Gerusalemme ha deciso (nell'anno 1980) di considerare Gerusalemme la sua capitale, questa decisione va contro tutte le risoluzioni del diritto internazionale e le decisioni delle Nazioni Unite.

"Dare per assodato che la città di Gerusalemme sia la capitale dello Stato di Israele concreta la diffusione di una informazione errata". L'unica controversia al riguardo è tra Israele da un lato e la comunità internazionale dall'alto Non a caso tutti gli Stati (incluso il nostro) hanno la loro ambasciata a Tel Aviv e comunque non a Gerusalemme. Il 27 luglio si è tenuta a Roma, innanzi alla dr.ssa Cecilia Pratesi, l'udienza di discussione del processo e ieri è stata resa dal medesimo Giudice l'ordinanza ("di accoglimento totale"). "E' fatto notorio che il 21 dicembre 2017 l'Italia abbia votato a favore della risoluzione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite che rifiutava la decisione degli Usa di riconoscere Gerusalemme come capitale d'Israele, così come è noto che le stesse Nazioni Unite si siano ripetutamente espresse sulla questione condannando l'occupazione israeliana dei territori palestinesi e di Gerusalemme est, e negando qualsiasi validità giuridica alle decisioni di Israele di trasformarla nella sua capitale".

Gerusalemme non è la capitale di Israele, scivolone delle Rai, precisamente dell'Eredità. "Ci siamo incaponiti, ma oggi siamo contenti". Adesso il tribunale ha ribaltato tutto, imponendo alla Rai di pronunciare la seguente frase nella prossima puntata de L'Eredità, che andrà in onda a fine settembre: "Il diritto internazionale non riconosce Gerusalemme quale capitale di Israele".