Juventus, Pirlo in panchina senza il patentino di allenatore. Ma può farlo

Juventus, Pirlo in panchina senza il patentino di allenatore. Ma può farlo

Proprio con i giocatori è spesso entrato in conflitto per metodi e modi controversi: ci sono state incomprensioni con la vecchia guardia (anche con Barzagli che gli faceva da assistente), con Pjanic e con Ronaldo.

Andrea Pirlo è da ieri, dopo l'esonero di Sarri, il nuovo allenatore della Juventus.

In attesa che Pirlo superi l'esame per il patentino, come riporta il portale CalcioeFinanza, sarà il suo vice Roberto Baronio, ex allenatore del Napoli Primavera, ad assumere temporaneamente e solo burocraticamente l'incarico di capo allenatore. Lo Scudetto l'ha vinto la società con 9 anni di progetto.

Com'è possibile che da regolamento alleni in Serie A?

Attualmente la società guidata da Andrea Agnelli non sembrerebbe disposta a privarsi del talento di Dybala, ma la suo il destino potrebbe essere legato a quello di Cristiano Ronaldo: se CR7 scegliesse di restare in Italia per un'altra stagione, la Juventus potrebbe cedere la Joya per migliorare le casse della società e chiudere qualche altro colpo importante durante la prossima sessione di calciomercato.

Sicuramente quella dei bianconeri è una scelta coraggiosa, considerato che ad oggi il Maestro non ha mai disputato una partita come allenatore. Quei "7-8 giocatori da cambiare" per la Juve.

"Io sono molto contento di questa cosa".

Stesso modulo sì, ma con diverse pedine. Non crediamo alla retorica sulla gavetta, soprattutto per chi è stato campione, ma un test su una squadra inferiore alla Juventus si poteva anche fare. E ancora, Sandro Tonali del Brescia, sul quale però l'Inter ad ora è in vantaggio.