Insulti a Salvini, si dimette vicesindaca Pd

Insulti a Salvini, si dimette vicesindaca Pd

"Se io vado a processo il 3 ottobre per avere trattenuto poche decine di immigranti per qualche giorno su una barca, allora portiamo Conte e i suoi al tribunale internazionale perché hanno sequestrato mezza Italia", attacca Salvini da Perugia. "E in caso, mi interesserebbe di più la desecretazione degli atti di terrorismo visto che attendiamo ancora la piena verità sulle stragi del 2 agosto o Ustica o altre stragi italiane". Lo ha detto Matteo Salvini in un comizio a Fabriano trasmesso su Facebook.

Forse Salvini, invece di buttare fango sull'informazione, farebbe bene a pensare alle numerose indagini che coinvolgono personaggi vicini alla Lega. Stando infatti a quanto contenuto nei verbali del Cts, il comitato tecnico scientifico del Covid-19, desecretati dal governo e pubblicati sul sito della Fondazione Einaudi, a marzo il Cts propose una chiusura del Paese a zona, differenziata a seconda della percentuale di contagiati nelle varie regioni. Il sindaco Barbara Zuccon e la diretta interessata si sono astenute e solo due consiglieri hanno votato per mantenere a favore della vicesindaco che a quel punto ha deciso di mettere sul tavolo le dimissioni. La metà dei parlamentari non hanno una vita fuori di lì e voterebbero il Governo anche di Pippo, Pluto e Paperino pur di rimanere attaccati alla poltrona ma temo che in autunno la situazione economico-sociale sarà complicata e saranno gli italiani a chiedere scelte veloci, rapide ed efficienti. Nella lista civica che governa Proserpio, però, ci sono molte anime politiche, dal Partito democratico a Fratelli d'Italia, alla Lega.