Finale al cardiopalma: vince Hamilton, Bottas tradito dalla gomma

Finale al cardiopalma: vince Hamilton, Bottas tradito dalla gomma

Hamilton e Bottas hanno forato in punti diversi. Si, proprio così, ha vinto su 3 ruote.

Lewis Hamilton riesce nell'ennesima impresa, più forte della sfortuna. Valtteri ha dovuto raggiungere lentamente il box perdendo così piazzamento e zona punti. Una volta venuto a conoscenza del problema sulla Mercedes #44, l'olandese ha spinto come un forsennato recuperando oltre 25 secondi nell'ultimo passaggio all'inglese, arrivando al traguardo in seconda posizione a 5.8 secondi di distacco, con il giro più veloce della gara. Sulla macchina di Hamilton, che si destreggiava tra le curve portando la macchina a tagliare il traguardo conservando il vantaggio sul pilota della Red Bull, a autore di un'altra buona prestazione che lo conferma come l'anti-Hamilton.

Il dominio di Hamilton e Bottas è stato netto fin dallo start. Due safety car in pista durante la gara: al 1° giro per un contatto Albon-Magnussen con il danese contro le barriere e al 13° giro a causa dell'incidente di Kvyat. Verstappen e Leclerc infatti hanno chiuso in grande ritardo.

Gli altri piazzamenti. Quarto posto per la Renault di Daniel Ricciardo, quinto per Lando Norris, sesto per Esteban Ocon, settimo per un ottimo Pierre Gasly.

A chiudere la zona punti la Racing Point di Lance Stroll e un Sebastian Vettel in difficoltà per tutto il weekend, con una Ferrari con cui non ha nemmeno potuto girare nel venerdì e che non gli ha permesso di trovare l'assetto ideale, costringendolo a una gara in difesa, con l'unica soddisfazione di essere riuscito a tenersi dietro Bottas sulla linea d'arrivo. In questo Mondiale di Formula 1 stravolto dall'emergenza coronavirus, la settimana prossima si correrà nuovamente sulla pista di Silverstone.