F1: Inghilterra; Leclerc "un colpo di fortuna per me"

F1: Inghilterra; Leclerc

Lewis Hamilton e la sua Mercedes hanno dominato il Gran Premio di Gran Bretagna, primo dei due appuntamenti previsti in quel di Silverstone. Perchè il pilota della Mercedes è partito come al solito velocissimo, rifilando distacchi abissali ai rivali.

La Ferrari con Charles Leclerc è terza, un podio dovuto ai ko di Bottas e Sainz. Per Leclerc un risultato straordinario visto la competitività ridotta della rossa di quest'anno. Non altrettanto bravi sono stati alla Mercedes: sia Hamilton che Bottas infatti avevano un distacco tale rispetto agli avversari che avrebbero potuto fermarsi ai box e ripartire, restando in testa. Non hanno capito cosa stava accadendo alle loro gomme e hanno rischiato il disastro. In classifica generale, Hamilton ha ora 88 punti, contro i 58 di Bottas e i 56 di Verstappen. Al via la corsa è stata rallentata da una doppia safety car, in pista per quasi 12 giri nei primi 20: una volta dopo che Kevin Magnussen si era perso una ruota per strada, poi per un brutto incidente al russo Daniil Kviat andato a sbattere: auto distrutta, ma nessuna conseguenza per lui.

Sulla stessa linea anche Leo Turrini che sul suo blog scrive di una Ferrari SF1000 "disarmante" ma poi aggiunge anche che "Per sfruttare le opportunità, bisogna essere lì", con un chiaro riferimento alla gara opaca di Vettel e al suo misero decimo posto finale!

A esaltare la gara del giovane pilota monegasco della Ferrari ci ha pensato anche Giorgio Terruzzi che, dalle colonne del Corriere della Sera in edicola oggi, ha mosso anche qualche critica a Vettel: "Una domenica opaca per Vettel, mentre si tratta di convincere chi pensa a lui per un ingaggio".