Egitto e Grecia, accordo su frontiere marittime - Economia

Egitto e Grecia hanno firmato oggi un accordo per la creazione di una zona economica esclusiva. Lo riferiscono media ufficiali egiziani dopo un incontro al Cairo fra il ministro degli Esteri egiziano Sameh Shoukry e l'omologo greco, Nikos Dendias che hanno sottolineato il senso politico e anti-turco dell'iniziativa.

Ci saranno relazioni privilegiate tra Egitto e Grecia, in particolare sulle risorse dell'area, quali gli idrocarburi. Si tratta di un'intesa "conforme al diritto internazionale", ha spiegato il ministro greco, "che segna una nuova pagina delle relazioni fra i due Paesi, pronti ora ad affrontare tutte le sfide fianco a fianco".

La Turchia non riconosce il "cosiddetto accordo sulle frontiere marittime" siglato oggi tra Egitto e Grecia e ne dimostrerà l'inefficacia "sul terreno e nei tavoli" internazionali.

Un accordo solido che dipenderà anche dagli equilibri dela Turchia intenzionata a non riconoscere come valida tale intesa. Secondo la Turchia "non c'è alcun confine marittimo tra la Grecia e l'Egitto".