Covid 19. L’Aifa ha autorizzato la fase di sperimentazione sul vaccino italiano

Covid 19. L’Aifa ha autorizzato la fase di sperimentazione sul vaccino italiano

Ma anche in Italia l'ospedale San Gerardo e l'Università Bicocca sono già pronti per sperimentare il vaccino contro il coronavirus sviluppato da Takis e dalla monzese Rottapharm Biotech. Questo il commento del Presidente Nicola Zingaretti. A sostenere il progetto di sviluppo del vaccino sono il Ministero della Ricerca, il CNR e la Regione Lazio.

La provincia di Cremona è uno dei territori più colpiti dalla pandemia, con un'incidenza altissima di contagi in rapporto alla popolazione.

La Russia, dopo aver parlato la scorsa settimana di "momento Sputnik" e della volontà di arrivare a trovare e distribuire un vaccino per il Covid-19 prima degli Stati Uniti, oggi parla della possibilità di distribuirlo ad ottobre.

L'Istituto Gamaleya, infatti, un'importante struttura di ricerca presente a Mosca, ha da poco terminato gli studi clinici sull'uomo di un nuovo vaccino.

La sperimentazione vedrà coinvolti 45 volontari sani, di massimo 55 anni, divisi in tre gruppi da 15.

Successivamente si procederà anche con il secondo e il terzo gruppo di volontari. E soprattutto, una domanda sopra tutte le altre: sarà sicuro?