Coronavirus, Toscana: 14 nuovi casi, zero decessi e 16 guarigioni

Coronavirus, Toscana: 14 nuovi casi, zero decessi e 16 guarigioni

In Toscana sono 10.458 i casi di positività al Coronavirus, 17 in più rispetto a ieri (15 identificati in corso di tracciamento e 2 da attività di screening). Due dei 6 casi giornalieri sono da ricollegarsi al cluster originato qualche giorno fa nella zona del Mugello.

Intanto, si segnalano nuovi casi nelle Rsa, ovvero strutture sanitarie adibite per gli anziani e i soggetti più fragili. Stabili i guariti a quota 8.944. I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 427.761, 3.187 in più rispetto a ieri.

L'aggiornamento del 29 luglio parla di +7 casi registrati con un totale di 19 positivi; gli ultimi sono due fratelli albanesi che abitano a Vicchio mentre in quarantena sono finite 400 persone. Oggi si registra 1 nuovo decesso: un uomo di 81 anni, a Massa Carrara.

Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione.

Si ricorda che a partire dal 24/06/2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. Relativamente alla provincia di notifica, la persona deceduta è a Massa Carrara. I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. Sono 3.263 i casi complessivi ad oggi a Firenze (2 in più rispetto a ieri), 556 a Prato (1 in più), 755 a Pistoia, 1.056 a Massa, 1.380 a Lucca, 946 a Pisa, 484 a Livorno, 693 ad Arezzo, 429 a Siena, 408 a Grosseto. Nella regione sono complessivamente 10.458 i casi, di cui 380 attualmente positivi.

8 in più quindi i casi riscontrati oggi nellAsl Centro, 3 nella Nord Ovest, 0 nella Sud est. Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 542 casi x100.000 abitanti, Lucca con 358, Firenze con 326, la più bassa Livorno con 145.

Complessivamente, 370 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (2 in meno rispetto a ieri, meno 0,5%).

Sono 1.304 (più 55 rispetto a ieri, più 4,4%) le persone, anchesse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 1.001, Nord Ovest 237, Sud Est 66).

Le persone complessivamente guarite sono 8.944 (stabili rispetto a ieri): 133 persone "clinicamente guarite" (meno 6 rispetto a ieri, meno 4,3%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 8.811 (più 6 rispetto a ieri, più 0,07%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Il tasso grezzo di mortalità toscano è di 30,4 decessi per 100.000 residenti contro il 58,2 per 100.000 della media italiana (11° regione). Sono stati giorni di preoccupazione per le persone coinvolte, per la RSA e per la comunità di Montelupo. Basta rispettare le semplici regole che già ci sono. Desidero ringraziare la RSA per come ha gestito la situazione sia in questo caso di emergenza, sia prima attraverso misure di tutela particolarmente attente e rigorose.