Conte: "La scuola ripartirà, lo garantisco. No a riapertura delle discoteche"

Conte:

"Questo decreto è reso possibile anche dall'intervento e dalla collaborazione preziosa del Parlamento che ha approvato lo scostamento".

Il nuovo Dpcm sarà in vigore a partire dal 10 agosto, pensando che la situazione possa rimanere quella attuale. Da una parte, "L'Eco di Bergamo" ha reso noto il verbale mancante fra quelli resi pubblici relativo proprio a una riunione del 3 marzo del CTS, in cui si consigliava di estendere immediatamente anche ai due comuni della Val Seriana la "zona rossa"; dall'altra, sono state messe insieme e in fila diverse e contraddicentesi dichiarazioni di Conte a proposito della non attuazione di un un provvedimento tanto scontato che nella zona erano già arrivate le forze dell'ordine, compresi i carabinieri, che avrebbero dovuto operare per renderlo effettivo. Si suda, si beve insieme, si sta vicini.

In generale, secondo Conte, "adesso è arrivato il momento di non pensare a nuove restrizioni, ma di sostenere una effettiva ripartenza. Capisco i giovani che, in questo periodo, vogliono divertirsi ma occorre farlo in modo responsabile, pensando ai più fragili". "In gioco c'è la salute dei vostri cari".

Lunedì inoltre potrebbe arrivare il via libera ai viaggi sulle navi da crociera e nel Dpcm di lunedì potrebbero essere indicate le misure da rispettare a bordo delle navi.

Il premier Conte ribadisce l'appello alla responsabilità, rivolgendosi soprattutto ai più giovani: "Bisogna essere accorti ed intelligenti, non possiamo tornare indietro e vanificare tutti gli sforzi fin qui fatti". Il Dpcm regola anche le gare sportive nazionali e internazionali con la partecipazione di atleti provenienti da Paesi per i quali l'ingresso in Italia è vietato o è prevista la quarantena e prevede il tampone faringeo (con esito negativo) nelle 48 ore prima dell'arrivo. Dal primo settembre sono invece consentite manifestazioni fieristiche e congressi, sempre previa adozione dei protocolli stabiliti dal comitato tecnico-scientifico e in base alla dimensione e alle caratteristiche dei luoghi che ospitano gli eventi. "Abbiamo oggi il tasso più basso dell'Unione europea e se abbiamo ricevuto attestati da tutto il mondo il merito è di voi cittadini". Può un presidente del Consiglio cambiare così impunemente versione e dire con leggerezza tutto e il contrario di tutto su un momento così delicato di tutta la vicenda? Ma qui nella terra del grande sindacalista Giuseppe di Vittorio la reazione dello Stato non basta. "Il costo del rinvio dell'acconto degli Isa e dei forfettari per perdite di fatturato superiori al 33% per il 2020 è di 2,2 miliardi".

Ma, come anticipato da Conte nei giorni passati, ci sarà qualche riapertura per favorire il turismo e la ripresa dell'economia. Alle Regioni, che gli hanno inviato un duro documento sui trasporti, garantisce il confronto e i soldi che serviranno per coprire il mancato gettito dei servizi durante e dopo il lungo lockdown. La scuola riparte, non ci sono dubbi.