Udinese, tra poco la conferenza stampa di Luca Gotti

Udinese, tra poco la conferenza stampa di Luca Gotti

Del resto, loro sono stati più incisivi, mentre noi troppo passivi e poco reattivi.

Il direttore generale della SPAL Andrea Gazzoli ha parlato ai microfoni di Radio Rai dopo il ko interno con l'Utinese: "Oggi avevamo una fiammella accesa, c'era ancora qualche possibilità per quanto riguarda la salvezza". Le punte sono Okaka e Nestorovski. "Ora la distanza dalla quartultima è notevole ed è tutto molto difficile, ma finché la matematica non ci condannerà, dovremo avere l'orgoglio e la dignità per cercare un sussulto che ci possa far ripartire nel rispetto delle persone che ci seguono".

"Per spiegare perché Strefezza non ha giocato dall'inizio magari bisognerebbe vedere gli allenamenti e le condizioni in cui siamo, ma non voglio cercare giustificazioni che non mi appartengono". Abbiamo dimostrato molto in diverse partite. La volontà non era quella di subire e non fare gol. Abbiamo fatto subito le lastre perché sembrava qualcosa di grave ma per fortuna non è stato nulla e grazie allo staff medico oggi ero in campo e sono anche riuscito a fare gol, quindi c'è molta soddisfazione da parte mia, del Mister e di tutto lo staff. Sto bene fisicamente e mentalmente, sto lavorando su entrambi gli aspetti e sto migliorando, anche se sono contento soprattutto per come si sta comportando la squadra. Lo avevo già detto al presidente quando mi ha chiesto la disponibilità a continuare a Ferrara. Normale che sia difficilissimo.

Inizia alle ore 19:30 la partita tra SPAL e Udinese che è valevole per la trentunesima giornata di Serie A. Lo SPAL vuole provare ad aggrapparsi ad un possibile ultimo treno per la salvezza ma certamente non avrà vita facile proprio contro l'Udinese, anch'essa impegnata nella lotta per rimanere in Serie A.