Ucraina, uomo armato prende in ostaggio 20 persone

"Stamattina - ha scritto la polizia - abbiamo ricevuto un messaggio in cui si parlava di un uomo che ha preso in ostaggio un autobus con circa 20 persone a bordo nel centro di Lutsk, l'uomo ha esplosivi e armi". "Un uomo ha sequestrato un autobus con circa 20 ostaggi nel centro di Lutsk - ha reso noto su Facebook il dipartimento di polizia regionale -". Si è "congratulato" per "il giorno dell'anti-sistema" e ha dichiarato che "lo Stato è il terrorista numero uno". L'operazione 'Ostaggi' è in corso. Non sembrano esserci, al momento, feriti o vittime. Il centro città è isolato per garantire la sicurezza dei cittadini.

Sta ora avendo luogo un vasto dispiegamento di polizia per gestire la situazione. In corso le trattative con il sequestratore. Da alcune foto della scena in effetti si vedono vetri dei finestrini rotti verso la parte anteriore del bus. Il sequestratore ha fatto sapere di avere con sé un'arma automatica, granate e due bombe. I media locali hanno riferito che si sono sentiti degli spari. "Avrebbe chiesto a leader religiosi, ministri, ai presidenti di tribunale, alle procure e al parlamento di registrare dei video su Youtube dichiarandosi come" terroristi legalizzati". Dopodiché, come confermato dall'agenzia AP, ha chiamato lui stesso la polizia, presentandosi come "Maksim Plokhoy", e citando delle frasi del libro "Filosofia di un criminale", pubblicato online e firmato da un certo Maksim Plokhoy. L'uomo minaccia di far esplodere gli ordigni se le sue richieste non vengono soddisfatte.