Tennis, Federer: "Il ritiro si avvicina, mi mancherà tutto"

Tennis, Federer:

La data di presentazione del prodotto non è casuale: 6 luglio. Poi sono arrivati il COVID-19, l'autoisolamento e il divieto di viaggiare. Così, oltre al lancio della nuova linea di scarpe, è stata anche l'occasione per il campione elvetico di rispondere a qualche domanda dei tifosi, di parlare del suo momento di forma e di commentare il particolare momento che anche il tennis sta attraversando per le conseguenze della pandemia.

Con l'avanzare dell'età lo stesso tennista svizzero ha rivelato ciò che potrebbe accadere da qui a breve: "Il mio ritiro si avvicina sempre di più: il tennis mi mancherà davvero tanto". Quindi in questi casi hai tutto il tempo per riflettere.

L'emergenza sanitaria ha portato alla cancellazione di Wimbledon edizione 2020 e allo slittamento di un anno delle Olimpiadi di Tokyo, ora riprogrammate nell'estate del 2021.

"Sono in contatto con gli US Open e proprio ieri ho parlato con gli organizzatori del torneo". Sfortunatamente, non sono potuto andare a Rio a causa dell'operazione al ginocchio e quest'anno sappiamo tutti cosa è successo.

Roger Federer, numero quattro del mondo, non gareggerà fino alla fine della stagione, ma sembra comunque essere ben informato circa il destino degli US Open.

Diverso invece il discorso al Roland Garros, dove invece il pubblico sarà ammesso, sebbene con ingressi limitati al 60% della capacità totale per un massimo di circa 20mila presenza al giorno.

"Da 25 anni sono sempre in giro per il mondo - ha raccontato -, a casa non avevo mai passato più di cinque o sei settimane".