Sampdoria-Milan, Pioli: "Quinto posto cambierebbe settembre". Poi esalta Ibrahimovic

Sampdoria-Milan, Pioli:

Il pensiero del tecnico emiliano si rivolge poi alla prossima Europa League: "Crediamo all'Europa League senza preliminari, rincorriamo e non dipende solo da noi". È un periodo molto faticoso ma siamo riusciti ad essere squadra dall'inizio alla fine e fare il massimo nelle prossime due gare. "Ho molto rispetto per loro e per il lavoro che ha fatto Ranieri, ma questa non è una novità, perché è un ottimo tecnico". "E' capitato anche noi di giocare contro avversari che hanno avuto più riposo di noi, ma abbiamo fatto comunque bene". Il 2 agosto è vicino, poi faremo le giuste valutazioni sulla stagione. "E anche dal punto di vista della personalità e del carattere è stato sicuramente decisivo".

Una battuta sulle nuove maglie del Milan: "La indosseremo contro il Cagliari, richiama la storia della città e del club. Speriamo che questa maglia possa riportarci ai successi del passato".

"La data del raduno non cambierà, mentre cambierebbe nettamente il nostro mese di settembre se il campionato inizierà il 12 settembre". Ci ha migliorati sotto tanti aspetti.

INFORTUNATI - "Stanno tutti bene". Anche Paquetà ci sarà e anche Duarte sta meglio. "Arriviamo nel migliore dei modi per domani, nonostante le assenze di Conti e Romagnoli".

Alla domanda sui tanti elogi nei suoi confronti da parte dei giocatori rossoneri, Pioli risponde così: "Noi siamo tutti fortemente dalla parte del Milan".