Roccella Jonica, sbarcati 28 migranti positivi al Covid

Roccella Jonica, sbarcati 28 migranti positivi al Covid

Dopo le proteste ad Amantea e le minacce della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, il governo sta pensando di trasferire i migranti positivi in due strutture militari di Roma.

Tra gli immigrati vi erano 20 minori non accompagnati, per i quali la normativa statale in materia di immigrazione prevede che gli stessi debbano essere affidati al Sindaco del Comune presso il quale si verifica lo sbarco. I migranti sono stati isolati in una struttura al centro della cittadina senza alcun contatto con l'esterno.

Tali sbarchi non possono, all'evidenza, essere affrontati con le ordinarie misure, attesa la situazione di emergenza sanitaria derivante dalla diffusione del virus COVID-19 che, sebbene si sia ridotta nelle sue dimensioni, non può dirsi affatto superata. Questi infatti si è semplicemente limitato a dichiarare che i soccorsi sono stato gestiti nel migliore dei modi, aggiungendo poi che per il suo comune, accogliere queste persone è un dovere. "E se è tuo dovere organizzare l'accoglienza dei minori non accompagnati - ragazzini di 13, 14 o 15 anni che hanno negli occhi la tristezza della fuga dalla propria casa, il dolore per quello che hanno visto e la paura per il futuro - lo fai al meglio e basta".

Nel pomeriggio del giorno 11 luglio 2020 le autorità sanitarie competenti hanno informato il Sindaco dei risultati del primo tampone effettuato nella notte del giorno precedente e dagli stessi è emerso che 5 tra tali minori sono risultati positivi al Coronavirus. Ma facendo attenzione a non abbandonare nemmeno per un istante la preoccupazione di garantire il pieno rispetto della dignità di questi esseri così fragili. "Perché puoi contare sulla straordinaria professionalità e disponibilità delle forze dell'ordine, sulla competenza dei medici dell'Usca e della task force regionale, sul supporto istituzionale della Prefettura, sul lavoro di magnifici volontari, sull'aiuto di una splendida squadra di amministratori e dipendenti comunali.E sai di poter contare sulla serietà dei tuoi concittadini.Sappiamo che dobbiamo farlo, perché è nostro dovere di uomini farlo".

Anche la deputata Pd Enza Bruno Bossio è critica. "E' evidente l'allarme che immediatamente questa notizia ha creato nella popolazione". Anche perché Amantea non è una cittadina qualsiasi: è uno dei centri turistici e commerciali più importanti e popolosi della Calabria. Ma per lei si tratta però di una questione molto seria che riguarda la sicurezza della sua Regione. "Questo governo mette in pericolo l'Italia".