È riapparso Kim: "Contro il Covid-19 un brillante successo"

È riapparso Kim:

"Dopo aver analizzato in dettaglio il lavoro nazionale anti-epidemico di emergenza", il presidente ha dichiarato che Pyongyang "ha prevenuto le incursioni del virus maligno e ha mantenuto stabile la situazione anti-epidemica nonostante la crisi sanitaria mondiale", ha riferito questo venerdì l'agenzia KCNA.

Uno dei pochi paesi al mondo a non essere stato colpito dall'epidemia causata dal nuovo coronavirus è la Corea del Nord.

Kim, che ha parlato durante un incontro del Politburo allargato del partito, ha però sottolineato la necessità di mantenere la "massima allerta" contro l'epidemia "senza il minimo auto-compiacimento", avvertendo che un allentamento delle misure potrebbe portare a una crisi "inimmaginabile e irrecuperabile".

Gli analisti affermano che è improbabile che il Nord abbia evitato le infezioni dal virus e che il suo sistema sanitario sgangherato potrebbe avere difficoltà a far fronte a un grave focolaio.

Toccando quasi tutti i paesi della terra, COVID-19 ha contagiato almeno 10,7 milioni di persone e ha causato circa 516.000 vite in quanto sconvolge la vita ordinaria ed economica in modi senza precedenti. Secondo analisi delle Nazioni Unite e altri organi internazionali, è praticamente impossibile che non siano stati registrati casi in Corea del Nord.