Morto Mario Zanni, il barista delle canzoni di Luciano Ligabue

Morto Mario Zanni, il barista delle canzoni di Luciano Ligabue

Lutto per Luciano Ligabue: il mondo della musica dà l'addio a Mario, proprietario dell'omonimo bar, a cui il cantautore ha dedicato un intero brano e citato in Certe Notti, I duri hanno due cuori e Walter il Mago. Mario Zanni adesso non c'è più, è morto a 80 dopo una vita passata nel suo locale, il bar River di via Forche a San Martino in Rio, provincia di Reggio Emilia.

Negli anni del grande successo della canzone di Ligabue il bar di Zanni era meta di tanti fan del rocker.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Ligabue addio a Mario il titolare del bar che ispirò'Certe Notti
Ligabue Fonte

Lì trascorreva la sua serata insieme alla sua prima band: si brindava dopo la performance e si mangiava insieme il famoso gnocco fritto. E le storie di passaggio da quel bar erano diventate il tema della canzone "Bar Mario": "Marioun colpo di straccio al banco del bar".

L'uomo, a causa della sua età avanzata, pare avesse diversi problemi di salute; Mario, come già detto in precedenza, era il titolare del bar dove Luciano si recava spesso e altrettanto spesso gli spunti per la creazione dei brani arrivano proprio dal locale.

Ma il Bar Mario era molto di più, era il punto di riferimento della band rock, soprattutto verso la fine degli anni Ottanta, quando Ligabue era agli albori della sua lunga carriera. La figura di Mario è finita anche nel primo film di Ligabue, "Radiofreccia" (1998): quel barista che faceva la squadra di calcio e filosofeggiava dal bancone, nella pellicola con il nome di Adolfo, aveva il volto e la voce di Francesco Guccini.