Iss: bene lockdown ma c'è trasmissione diffusa

Iss: bene lockdown ma c'è trasmissione diffusa

Rallenta il calo dei ricoveri rispetto alla media degli ultimi giorni: solo 7 posti letto in meno in regime ordinario (i ricoverati sono ora 956), mentre le terapie intensive calano di 3 unita' e sono in tutto 79. Le persone in isolamento domiciliare sono 13.849, 166 in meno rispetto a ieri.

I dati relativi al periodo 22-28 giugno sono stati commentati dal direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza: "Nell'ultima settimana il numero di casi totali nel nostro Paese è leggermente diminuito, ma naturalmente continua la circolazione virale, tanto è vero che gli Rt continuano ad aumentare o a diminuire a seconda di dove si formano i focolai, e in alcune Regioni il numero di casi è abbastanza alto". Oggi sono 223 i nuovi casi di coronavirus, di cui 115 in Lombardia, per un totale di 241.184 persone colpite da Covid-19 dall'inizio dell'epidemia. "A livello nazionale, si osserva una lieve diminuzione dei nuovi casi con Rt nazionale inferiore a 1", si legge nel report.

Sono in corso ulteriori indagini per "correlare al meglio questo dato con la situazione epidemiologica locale, e forniranno fondamentali informazioni per lo sviluppo di strategie mirate alla sanità pubblica". Nella giornata precedente, invece, i tamponi erano stati 53.243.

Sebbene le misure di lockdown in Italia abbiano permesso un controllo efficace dell'infezione da Sars Cov2, persiste una trasmissione diffusa del virus che, quando si verificano condizioni favorevoli, provoca focolai anche di dimensioni rilevanti. Il numero di nuovi casi di infezione rimane nel complesso contenuto. La situazione descritta in questo report, relativa prevalentemente alla prima metà di giugno, è complessivamente positiva con piccoli segnali di allerta relativi alla trasmissione. Proseguono, fanno sapere ancora dalla Regione, le attività dei test di sieroprevalenza a tutti gli operatori sanitari e le forze dell'ordine: nelle ultime 24 ore sono stati effettuati quasi 168mila test e stati testati circa 1.200 farmacisti, 2.500 donatori di sangue e oltre 34mila cittadini presso laboratori privati.