"Giro d'Italia, partenza da Palermo". Ma la Regione smentisce

"Siamo certi che Palermo e i palermitani accoglieranno gli atleti, le squadre e i tanti che seguiranno il Giro con il calore e la passione che questa manifestazione merita". A mettere i soldi è infatti la Regione, proprio tramite il suo dipartimento, tanto che lo stesso Orlando lo aveva ringraziato per la "straordinaria occasione di rilancio anche in chiave turisticia" concessa alla sua città affidandogli la prima tappa del #Giro103. Ma sono durate poco: "La Regione stabilisce il piano territoriale e che finanzia la corsa".

E' scontro tra il Comune di Palermo e la Regione siciliana sulla partenza del 103esimo Giro d'Italia. Alla corsa rosa, che è stata posticipata in autunno a causa della pandemia coronavirus, secondo quanto comunica RCS Sport (società organizzatrice dell'evento), parteciperanno 22 formazioni composte da 8 corridori ciascuna, 19 delle quali inserite nel circuito World Tour. "L'ipotesi di Palermo per la partenza del Giro d'Italia - ha detto l'assessore Messina - era appunto soltanto un'ipotesi, ma siccome una delle tappe, quella che da Monreale porta ad Agrigento, passerà proprio dalla città di Palermo, abbiamo deciso di dare visibilità anche ad un altro territorio siciliano". Altri tre assi sul tavolo della corsa rosa mentre resta da chiarire ancora il nodo partenza. Non capisco come abbia potuto affermare una cosa del genere.

Lo stop alla stagione del ciclismo imposto dall'emergenza sanitaria ha costretto l'organizzazione del Giro d'Italia non solo allo spostamento in calendario in un'inedita posizione a ottobre, dal 3 al 25, ma anche a rivedere parzialmente il percorso originariamente disegnato. Salvo, però, essere smentito subito dopo dall'assessore regionale allo Sport, Manlio Messina, che a PalermoToday ha dichiarato: "Al 99% il Giro non partirà dal capoluogo". A renderlo non il sindaco Leoluca Orlando. Lo dice l'assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo Manlio Messina, con riferimento alle dichiarazioni del sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

"Daremo comunicazioni nei prossimi giorni, del resto la Sicilia è tutta bella, quindi non abbiamo che l'imbarazzo della scelta".