Covid polmonite, c'è una nuova malattia sconosciuta

Covid polmonite, c'è una nuova malattia sconosciuta

"La malattia è molto più mortale del Covid-19", sottolinea il comunicato dell'ambasciata di Pechino. La Cina, ha dichiarato oggi il portavoce del Ministero degli Esteri di Pechino, Zhao Lijian, "aspetta di apprendere maggiori informazioni e spera di lavorare assieme al Kazakistan per combattere l'epidemia e salvaguardare la salute pubblica in entrambi i Paesi". Che però deve fare i conti con un preoccupante aumento dei casi di infezioni che parrebbero non associate al Covid.

"Nuovi casi di polmonite ignota sono aumentati in modo significativo da metà giugno in tutto il Paese", ha detto l'ambasciata cinese, aggiungendo che in alcune zone le autorità hanno segnalato centinaia di nuovi casi al giorno.

Una nuova "polmonite sconosciuta", potenzialmente più mortale del coronavirus, ha ucciso oltre 1700 persone finora quest'anno in Kazakistan e il numero di casi sta aumentando in modo significativo da metà giugno in tutto il Paese. "I dipartimenti sanitari del paese stanno conducendo ricerche comparative sul virus della polmonite, ma non hanno ancora identificato il virus".

C'è un nuovo virus che spaventa il Kazakistan.

Sul web circolano le immagini di parenti di vittime assembrate all'esterno degli obitori.

Disinfezione
L’ambasciata cinese in Kazakistan giovedì ha diffuso una nota di allerta ai propri cittadini residenti nel Paese centro-asiatico

L'Oms avrebbe dato ragione al governo kazako: in una nota inviata all'agenzia France Presse, il responsabile del programma emergenze dell'Oms, Mike Ryan, ha spiegato che i casi di polmonite individuati in Kazakhstan "non sono da classificare come casi di una malattia sconosciuta emergente", ma come "casi di Covid-19 non diagnosticato".

Finora il boom di casi si è concentrato nelle tre regioni di Atyrau, Aktobe e Shymkent, per un totale di circa 500 nuovi casi e più di 30 pazienti in condizioni critiche, ha fatto sapere l'ambasciata citando fonti locali.

Le autorità kazake: "Notizia falsa" - Il Kazakistan smentisce la notizia pubblicata sul sito dell'ambasciata cinese.

Una "fake news": è di quanto parla il Kazakistan rispondendo all'allerta dell'ambasciata cinese. Il ministero afferma che sono stati classificati come polmoniti casi di pazienti con i sintomi analoghi a quelli del Covid-19 ma con test negativi e che si tratta di una procedura coerente con le linee guida dell'Organizzazione mondiale della sanità.