Coronavirus, Zaia presenta i tamponi rapidi: "Risultati in soli due minuti"

Coronavirus, Zaia presenta i tamponi rapidi:

Il presidente del Veneto ha sottolineato come "bisogna fare particolare attenzione a i virus che arrivano dall'estero, perchè hanno una virulenza maggiore, sono più aggressivi e hanno una mutazione", ha spiegato, Insomma, in Veneto è stato isolato un nuovo ceppo di coronavirus, che ha subito una mutazione rispetto a quello che ha picchiato duro nel Nord Italia, e che è "molto più aggressivo". Non è una questione di razzismo, ma il pericolo viene da fuori ed è certificato dal nostro Centro zooprofilattico delle Venezie che lo ha appunto sequenziato. Abbiamo fatto sequenziare iI virus tra le quattro persone tornate dalla Serbia: era diverso dal ceppo presente in Veneto ed era molto più contagioso. "Manteniamo quindi le buone pratiche, mascherine e distanziamento sociale per continuare a proteggerci". Durante il suo intervento Zaia ha anche presentato un tampone rapido, che impiega solo 7 minuti per dare un responso sulla positività al virus. Il tampone rapido va alla ricerca diretta del virus, il test viene successivamente stemperato con delle goccioline in una saponetta. E' un test di screening per cui - ha ribadito - non facciamo diagnosi definitiva: se c'è è positivo, ma se lo fosse lo confermiamo con la biologia molecolare. "Se avessimo avuto questo sistema a febbraio saremmo andati a cento all'ora e avremmo potuto isolare per tempo decine di focolai" ha precisato Zaia. Il costo dei tamponi rapidi è di 12 euro, sei euro in meno rispetto a un normale test del tampone. Potrà essere utilizzato anche dalle aziende per controllare i lavoratori che rientrano in Veneto dall'estero.

Il tuo browser non può riprodurre il video.