Coronavirus, in Italia altri 21 morti e 235 nuovi casi

Coronavirus, in Italia altri 21 morti e 235 nuovi casi

L'ultima segnalazione dell'Ats Valpadana arriva dal salumificio Fratelli Montagnini di Viadana, dove le squadre Usca (Unità speciali di continuità assistenziale) sono intervenute per sottoporre a tampone 26 dipendenti, dopo che uno di loro era stato ricoverato in ospedale con febbre alta. 192 i nuovi casi confermati. Cluster - dicono - accesi da comportamenti imprudenti e che nulla hanno a che fare con la reale presenza del virus nella Penisola.

Dei 98 nuovi positivi al Covid-19 in Lombardia delle ultime 24 ore, 43 sono emersi a seguito di test sierologici e 20 sono definiti "debolmente positivi": lo specifica la Regione Lombardia nel bollettino giornaliero sul contagio di oggi, 5 luglio. Per ora la Sicilia è fuori da questa nuova ondata, ma bisogna prestare attenzione a viaggi e spostamenti, secondo il parere dei virologi.

I test effettuati fino ad oggi sono 152. A Sondrio non ci sono nuovi casi, mentre a Lodi sono 2 i nuovi positivi.

Si va avanti dal 21 febbraio, quando scoppiò ufficialmente la pandemia da coronavirus in Lombardia e in Italia. Ieri, a fronte di 9.758 tamponi effettuati, c'erano stati 115 casi positivi e 4 morti.

Le persone in isolamento domiciliare sono 242 e cioè 2 più di ieri.

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 28.613 casi di positività, 51 in più rispetto a ieri, di cui 40 persone asintomatiche individuate nell'ambito del contact tracing e dell'attività di screening regionale. Sono 5 le Regioni che non registrano contagi. Salgono a 68 i lavoratori (non tutti residenti nel Mantovano) contagiati nei 5 macelli, di cui due ricoverati in ospedale, in condizioni che non sarebbero gravi.