Baltimora, giù la statua Colombo finisce in mare

Baltimora, giù la statua Colombo finisce in mare

Se poi qualcuno avesse sussurrato a Colombo che nel frattempo, a Baltimora, dei dimostranti stavano gettando in mare la sua statua poiché era un razzista, Colombo non avrebbe perfettamente colto la distinzione fra i dimostranti e Trump. A Baltimora un gruppo di attivisti ha dunque festeggiato il 4 luglio buttando in mare la statua di Cristoforo Colombo, tra applausi e grida di approvazione.

I manifestanti hanno usato le corde per rovesciare il monumento vicino al quartiere della Piccola Italia, secondo quanto riferito dai notiziari.

Un'altra statua raffigurante Cristoforo Colombo è stata abbattuta dall'onda delle proteste del Black Lives Matter.

Il primo a essere disorientato dalla disinvolta affermazione di Trump - "preserveremo lo stile di vita americano che ebbe inizio nel 1492, quando Colombo scoprì l'America" - sarebbe certamente Cristoforo Colombo stesso, il quale partì alla ricerca di una scorciatoia per l'India, approdò alle Bahamas convinto di averla trovata e morì senza che il minimo dubbio lo scalfisse.

"Non permetteremo alla folla arrabbiata di buttare giù le nostre statue, cancellare la nostra storia, indottrinare i nostri bambini e calpestare le nostre libertà". "Ora - assicura Trump - siamo vicini a sconfiggere la sinistra radicale", che il presidente paragona ai nazisti, "gli anarchici, gli agitatori, i saccheggiatori e le persone che, in molti casi, non hanno assolutamente idea di cosa stanno facendo".