Atalanta, Gasperini: "Le prossime quattro gare saranno più difficili"

Atalanta, Gasperini:

Col Napoli siamo a posto, ora dobbiamo competere ancora con la Roma e ci sono 9 partite. "Si tende sempre a giudicare una parte delle gare, ma globalmente i risultati ottenuti sono meritati" ha aggiunto Gasperini.

"È il momento di stabilizzare il nostro vantaggio, abbiamo un traguardo forte in testa: la qualificazione alla Champions", guarda avanti Gasperini, che per domenica non dà nulla per scontato: "Col Cagliari la partita è difficile, lo sappiamo". "Il massimo emblema di questa squadra, per la qualità e per l'applicazione".

10 minuti spettacolari nei quali non solo l'Atalanta ha segnato le due reti ma in cui, soprattutto, ha "deciso" di vincere dopo una prima frazione nella quale, probabilmente, gli azzurri si erano fatti leggermente preferire. Gioca per la squadra, in ruoli diversi, dove serve, dove è utile in quel momento. "Sa interpretare le gare nel modo migliore ed è un riferimento fondamentale per la nostra squadra, ma questo già lo sapevamo". Certo le partite in questo momento hanno tante facce, le condizioni sono sempre diverse e vanno interpretate di volta in volta, è una novità per tutti. Godiamo tutti di una buona salute, posso scegliere e le prossime quattro partite le giocheremo tutte a distanza di tre giorni. Prova di maturità, abbiamo dimostrato di saper anche difendere, abbiamo concesso poco all'attacco del Napoli, anche se giocavamo per due risultati ma la squadra è stata notevole.

"Per noi l'assenza del pubblico è ancora più dolorosa, vista la stagione entusiasmante". "Stiamo riuscendo a regalargli un sorriso, era il nostro obiettivo".