Alex Zanardi, il bollettino: per ora nessun miglioramento

Alex Zanardi, il bollettino: per ora nessun miglioramento

Per un'intera settimana le condizioni di salute stabili di Alex Zanardi hanno fatto sperare di poterlo svegliare dal coma.

Stando al bollettino e nonostante questo secondo intervento, non sarebbero cambiate le condizioni di Alex Zanardi dopo l'incidente: "stabili dal punto di vista cardio-respiratorio e metabolico, gravi dal punto di vista neurologico".

Dall'ospedale di Siena, dove è ricoverato da ormai 10 giorni, arriva un nuovo quadro clinico sulle condizioni del corridore bolognese. Dopo una tac effettuata nella giornata di ieri, si è deciso di operare nuovamente Zanardi: un'eventualità, avevano spiegato i medici che seguono l'atleta paralimpico, già ipotizzata in precedenza.

La prognosi rimane riservata. Alex Zanardi, dunque, è stato sottoposto a un secondo intervento di neurochirurgia. L'operazione (della durata di due ore circa) non ha presentato complicazioni. Così, quando oggi (29 giugno) il direttore sanitario dell'Azienda ospedaliero-universitaria senese, Roberto Gusinu, ha annunciato che c'era un aggiornamento, è apparso chiaro che era successo qualcosa.

L'ex pilota di Formula 1 era stato sottoposto alla primoa operazione da parte del professor Giuseppe Oliveri, la sera stessa dell'incidente, il 19 giugno scorso, sulla statale che collega Pienza a San Quirico D'Orcia.

Alex si trova ora ricoverato nel reparto di terapia intensiva dove resta sedato e intubato. "I nostri professionisti valuteranno giorno per giorno l'evolversi della situazione, in accordo con la famiglia il prossimo bollettino sara' diramato tra circa 24 ore".