Vespa 946 Christian Dior, frutto della collaborazione di due icone

Vespa 946 Christian Dior, frutto della collaborazione di due icone

Esprimersi liberamente, dare sfogo e spazio alla creatività, allo stile, ai sogni, alla gioia di vivere, un tempo che trascorre inesorabile, forte di un passato glorioso.

Telaio monoscocca, grafiche dedicate, eleganza dei particolari, cura per i dettagli, la 946 viene presentata a Milano nel 2012, un perfetto esempio di eleganza e minimamilsmo delle linee. "In un momento difficile come quello attuale, è bello poter sognare un futuro migliore". Vespa e Christian Dior, entrambe nate nel 1946.

Vespa e Dior, nel 2021, compiranno 75 anni: le due aziende, fondate nel 1946, rappresentano due eccellenze nei rispettivi campi.

Lo scooter, bianco con finiture dorate e architettura monoscafo, presenterà una sella decorata dal motivo Dior Oblique, che ritorna anche sui due accessori: un casco e un bauletto. Ecco come Maria Grazia Chiuri, Creative Director della Maison, ha commentato la collaborazione: "Per me la Vespa si ricollega alla mia città natale, Roma". La Vespa Piaggio, inoltre, è profilata da un acceso oro che si ripete non solo sugli accessori ma anche sulla coppa delle ruote.

1591979339762209 dior fall 2020 dioriviera vespa 946 3
Dior Riviera

È legata alla libertà di muoversi facilmente in città, come nel film Vacanze Romane (1953), che ha lasciato quella straordinaria immagine di Audrey Hepburn aggrappata a Gregory Peck a bordo di una Vespa per sempre impressa nella nostra memoria collettiva.

Lo ha affermato Michele Colaninno, a.d. del Gruppo Immsi e responsabile delle strategie di prodotto e marketing del Gruppo Piaggio, commentando l'accordo annunciato oggi tra il brand italiano e la maison francese.

Era il mezzo che io e mio marito usavamo per spostarci a Roma e per andare al mare a Fregene. Il resto è storia: la Vespa diventa simbolo indiscusso e imperituro del design italiano nel mondo, Dior è uno dei nomi eterni della moda. "È un simbolo dell'italianità fortemente legato alla mia vita personale, e che ora fa parte della mia vita professionale in Dior", spiega Maria Grazia Chiuri, direttore creativo delle collezioni di alta moda, prêt-à-porter e accessori femminili per Dior.