Serbia, presidente: elezioni si svolgono in atmosfera democratica

Serbia, presidente: elezioni si svolgono in atmosfera democratica

Trionfo annunciato per il presidente Aleksandar Vucic in Serbia. Lo ha riferito la tv pubblica Rts, che ha diffuso i primi dati parziali della consultazione. Il partner minore della coalizione, il partito socialista Sps del ministro degli Esteri Ivica Dacic, ha ottenuto il 10,3% dei consensi.

Il Parlamento è composto da 250 seggi e le elezioni ci sono ogni quattro anni.

Tutte le altre 18 forze politiche in lizza sarebbero al di sotto del 3%.

Il presidente del Kosovo, Hashim Thaci, ha invitato i cittadini delle municipalita' albanesi della Serbia (Presevo, Bujanovac e Medvedja) a recarsi alle urne per le elezioni parlamentari in programma domani, 21 giugno. La soglia di sbarramento è al 3%. Dragan Djilas, uno dei leader dell'opposizione radicale, ha tuttavia sostenuto che il boicottaggio ha avuto successo abbassando l'affluenza che è stata a suo avviso molto inferiore al 50% di cui parla lo Sns, cosa questa che non conferisce legittimità al potere di Vucic.

L'ultimo dato ufficiale della commissione elettorale relativa alle 18 parlava di una partecipazione del 40,82%. Per Vucic - che è stato accolto con applausi prolungati, cori di approvazione e musiche tradizionali serbe - il suo partito ha ottenuto oggi più di 2 milioni di voti su poco meno di 3,3 milioni di elettori recatisi alle urne.