Rt, sale in Lombardia, ora è allo 0,91

Rt, sale in Lombardia, ora è allo 0,91

Continua il trend positivo dell'andamento della curva dei contagi da coronavirus, ma ci sono ancora focolai di trasmissione attivi.

Prosegue il costante monitoraggio del ministero della Salute dell'ISS sugli indicatori per la cosiddetta Fase 2 relativi alla settimana tra il 25 e il 31 maggio. "Queste azioni sono fondamentali per controllare la trasmissione ed eventualmente identificare rapidamente e fronteggiare recrudescenze epidemiche". "Tale riscontro, che in gran parte è dovuto alla intensa attività di screening, evidenzia tuttavia come l'epidemia in Italia di COVID-19 non sia conclusa".

La stima dell'indice di trasmissibilità (Rt) per data inizio sintomi nel periodo dal 12 al 25 maggio, calcolato al 3 giugno, si legge nel monitoraggio "mostra valori medi al di sotto di 1 in tutte le Regioni".

Secondo gli esperti, visti i tempi di sviluppo dei sintomi dopo il contagio e quelli della successiva diagnosi "verosimilmente molti casi notificati in questa settimana hanno contratto l'infezione 2-3 settimane prima, cioè durante la prima fase di riapertura tra il 4 e il 18 maggio".

Secondo il Ministro della Sanità Roberto Speranza l'emergenza Covid-19 è tutt'altro che finita: "il virus circola, ma grazie alle cose che abbiamo fatto in queste settimane, grazie ai comportamenti degli italiani e alle misure del governo e delle regioni abbiamo un quadro epidemiologico sicuramente migliore". "Questo deve invitare alla cautela in quanto denota che in alcune parti del Paese la circolazione di Sars-Cov-2 è ancora rilevante".

In Italia, riferisce ancora il rapporto Iss, si stima che la prevalenza della celiachia sia intorno al 1%, corrispondente a circa 600.000 celiaci.

Aggiornamento dei dati: i bollettini della sorveglianza integrata COVID-19 in Italia (dati Istituto Superiore Sanità). Nel monitoraggio, inoltre, si chiede il "rispetto rigoroso delle misure necessarie a ridurre il rischio di trasmissione quali l'igiene individuale e il distanziamento fisico". "La situazione relativa prevalentemente alla prima fase di transizione, è complessivamente positiva".