Postalmarket si prepara al ritorno, con un sogno: diventare l'Amazon italiano

Postalmarket si prepara al ritorno, con un sogno: diventare l'Amazon italiano

"Abbiamo un sogno ambizioso - spiega Bortolussi - proviamo a realizzarlo: vogliamo diventare l'Amazon italiano". Ora, il celebre catalogo torna in versione digitale (il debutto avverrà entro Natale) e, per i veri appassionati, anche in versione cartacea (ma solo in abbonamento). Dopo essere fallimento nel 2015, il marchio, è stato rilevato nel 2018 dall'imprenditore friulano Stefano Bortolussi. È previsto però esclusivamente per gli abbonati un catalogo leggero in carta proprio come ai vecchi tempi. Già le ultime versioni, fino al fallimento del gruppo, nel 2015, erano digitali.

Postalmarket (che si chiamò Postal Market Italiana fino al 1973 e Postal Market dal 1973 fino all'inverno del 1983) è un'azienda fondata a Milano nel 1959 da Anna Bonomi Bolchini (morta nel 2003), grande imprenditrice e filantropa che importa il formato tutto americano della vendita per catalogo. Nonostante non siano mancati alcuni momenti di crisi nel corso dei decenni, negli anni 80 e nei primi 90 Postalmarket è il leader italiano nel mercato delle vendite per corrispondenza (principalmente abbigliamento, accessori, cosmetici): con i cataloghi Primavera/Estate e Autunno/Inverno fattura circa 600 miliardi di lire e gestisce 45 000 spedizioni giornaliere. Insieme hanno costituito la Postalmarket Srl e contano in breve tempo di trovare un investitore di start-up. Bortolussi ha poi rilevato il marchio e i numerosi domini (.it e.com) e infine si è messo alla ricerca di un partner tecnologico, che ha finalmente trovato in Francesco D'Avella, titolare della piattaforma di e-commerce Store Eden, ai vertici in Italia nel suo settore. "Sono milioni le persone che si ricordano di Postalmarket e dunque che sono nostri potenziali clienti", sottolinea l'imprenditore friulano. C'è molto lavoro da fare. Che ha in mente di "lanciare un assaggio entro Natale". Il nostro modello di business è differente dal precedente, ma contiamo anche in un remake del catalogo.