'Non mollare mai', campioni sport su Rai 1 per Croce Rossa

'Non mollare mai', campioni sport su Rai 1 per Croce Rossa

L'evento organizzato da Rai e Master Group Sport, che andrà in onda in prima serata su Rai 1 il prossimo 2 giugno, racconterà le storie di tanti campioni di oggi e di ieri con l'obiettivo di raccogliere fondi da destinare alla Croce Rossa Italiana. La serata evento sarà condotta il prossimo 2 giugno da Alex Zanardi, da sempre un simbolo di rinascita per tutti gli italiani. Fabio Cannavaro e Marcello Lippi, così come Marco Tardelli, Franco Causio e Bruno Conti spiegheranno a Flavio Insinna di cosa significhi compiere grandi imprese in momenti complicati, raccontando le vittorie dell'Italia ai Mondiali di calcio del 2006 e del 1982. Queste le parole di Alex Zanardi, ex pilota e campione paralimpico, nel corso della presentazione in videoconferenza del charity show "Non mollare mai - Storie tricolori". Che tecnicamente io sia in grado di tener botta per un altro anno e' ancora da verificare ma ho grande fiducia: "mi sento bene e sono convinto di poter fare ancora bene".

Il campione NBA Marco Belinelli parlerà con Fedez di come ribaltare i pronostici grazie all'impegno e alla tenacia e Miriam Sylla e Barbara Bonansea racconteranno come smontare i pregiudizi insieme a Serena Rossi.

Calcio: Zanardi,
'Non mollare mai-Storie tricolori': Zanetti, Del Piero e Baresi protagonisti del charity show

Spazio poi a storie attualissime e personali con il contributo della sciatrice Federica Brignone che, insieme alla mamma, a Deborah Compagnoni e Caterina Balivo, racconterà come ha affrontato il momento in cui il Covid-19 si è insinuato nella sua vita, e con le testimonianze della coppia di tennisti Flavia Pennetta e Fabio Fognini e la loro grande amica Francesca Schiavone che, con Cesare Bocci, racconteranno il loro personalissimo lockdown. Il format che si vedrà il 2 giugno in televisione sarà però molto diverso: non ci sarà una location unica ed un palco. Tutto questo periodo a casa mi ha portato a ritrovare delle cose che pensavo di aver perso da tempo. Gli atleti verranno paragonati per forza e spirito di sacrificio ai volontari della Croce Rossa che ogni giorno stanno dimostrando di essere i veri campioni del 2020.