Minneapolis, arrestata figlia sindaco NY

Minneapolis, arrestata figlia sindaco NY

Sfidando il coprifuoco, i dimostranti sono rimasti in zona e ogni tanto sono tornati a fronteggiare gli agenti schierati in linea con scudi e manganelli. I poliziotti hanno usato diverse volte i lacrimogeni, i gas urticanti e le granate stordenti per disperdere la folla.

"Vorrei che gli agenti avessero trovato un modo diverso", ha detto de Blasio, che ha però accusato i manifestanti di avere circondato e attaccato il mezzo. Anche a New York lo stato d'agitazione è risultato ai massimi livelli, con varie situazioni che hanno visto coinvolte le forze dell'ordine.

L'incidente è avvenuto a Brooklyn, nel terzo giorno di proteste per l'uccisione dell'afroamericano George Floyd a Minneapolis. Una di queste a Manhattan, dove sabato sera - riporta il New York Post - è stata arrestata la figlia di Bill De Blasio, sindaco della 'Grande Mela' originario di Sant'Agata dei Goti. La giovane è finita agli arresti dopo che la polizia ha dichiarato illegale un assembramento tra la 12ma strada e Broadway, dove erano scoppiati alcuni tafferugli ed erano state bruciate auto delle forze di sicurezza.

Violenze dei manifestanti, almeno di alcuni settori, e nello stesso tempo violenze gratuite della polizia. Tutti episodi circolati sui social e diventati virali.