Lutto nella musica: i fan dei Kiss hanno il cuore spezzato

Lutto nella musica: i fan dei Kiss hanno il cuore spezzato

Il suo amore per la musica e il suo talento come produttore e musicista dovranno essere sempre ricordati. So che ora riposa in pace con i nostri genitori e che sta suonando la sua chitarra a tutto volume. Il chitarrista statunitense, conosciuto soprattutto per aver collaborato con i Kiss - considerato il 'quinto' membro della band newyorkese, lavorando soprattutto in studio - è morto all'età di 70 anni. La notizia della morte di Bob è stata data nelle scorse ore dal fratello Bruce: "Sono con il cuore a pezzi nel dover annunciare la notizia della morte di mio fratello Bob Kulick".

I Kiss, infatti, hanno affidato ai social il loro sfogo: "Abbiamo il cuore spezzato".

Bruce Kulick è stato chitarra solista dei Kiss dal 1984 al 1996 e ha chiesto al suo vecchio gruppo di condividere anche sulla pagina ufficiale della band la notizia della scomparsa di suo fratello maggiore Bob. Poi mandano le più sentite condoglianze alla famiglia che perde una persona dal cuore d'oro.

Morto Bob Kulick muore anche il valoroso chitarrista che accompagnò Paul Stanley nel suo progetto solista ma che suonò anche con Michael Bolton, nei WASP e nei Meat Loaf.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Nato a New York il 16 gennaio 1950, Bob Kulick tentò di entrare nella formazione dei Kiss nel 1973 ma gli fu preferito Ace Frehley. Insieme al fratello Bruce, Bob ha eseguito una scaletta di 13 brani dal vivo, per la prima volta nel 2017. Con i Kiss, ha suonato alcune tracce storiche, come Alive II (1978), Killers (1982) e Creatures of Night (1982). Bob restò però a disposizione della band, ritagliandosi il suo spazio, quando Frehley non fosse stato nelle condizioni di lavorare.