Dal 3 giugno chi arriva in Puglia deve autosegnalarsi

Dal 3 giugno chi arriva in Puglia deve autosegnalarsi

'Riaprono' i confini delle regioni, e con il via libera agli spostamenti, previsto dalla mezzanotte del 3 giugno, entra in vigore anche la nuova ordinanza della Regione Puglia che prevede l'obbligo di segnalazione per chi entra in Puglia.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 119.650 test. Sono 2.837 i pazienti guariti.

Tutti i tamponi sono quindi stati inviati all'Istituto Superiore di Sanità per le consuete verifiche di seconda istanza. Il computo totale dei positivi al Coronavirus morti in regione è perciò salito a 508.

La situazione attuale in PugliaLa nostra regione ha fatto registrare nelle ultime ore una diminuzione dei casi di positività: sono 1.155, 22 in meno rispetto all'ultimo rilevamento del Dipartimento della promozione salute (nessuno è terlizzese). I pugliesi ricoverati negli ospedali sono 151, quelli in isolamento domiciliare 1.004. Però, se adesso possiamo festeggiare la Repubblica riaprendo il Paese e facendolo funzionare è perché abbiamo un "esercito" di italiani che conosce il virus, che è in grado di gestire bene i dispositivi di protezione, è in grado soprattutto di rispondere in caso di necessità, alle misure che sono ancora possibili, per immediatamente aggredire e circondare i contagi che eventualmente dovessero manifestarsi in questa fase di apertura.