Coronavirus, Conte: "L’Italia presenterà il recovery plan a settembre"

Coronavirus, Conte:

Parlando al al Bundestag, la Cancelliera tedesca Angela Merkel ha rilanciato il Recovery fund alla vigilia del nuovo vertice europeo che, come anticipato da Conte in occasione dell'informativa alla Camera e al Senato del 17 giugno, non sarà risolutiva. "Ora è il turno del Consiglio europeo di essere all'altezza della sfida e di dare un segnale politico forte".

"La decisione politica del Consiglio Ue è un obiettivo storico davanti alla peggiore crisi economica da oltre 70 anni, noi non possiamo permetterci liturgie e compromessi al ribasso, non lo permettono le vittime del Covid e le famiglie, i giovani e le imprese che affrontano le consegue economiche e sociali".

Il governo sa che l'Austria e gli altri paesi che frenano hanno gioco facile a sfruttare la fama poco lusinghiera dell'Italia in materia di efficienza della pubblica amministrazione e di trasparenza della spesa pubblica. Tradotto, appunto, significa dire: non sprecheremo i soldi che arriveranno, stiamo elaborando un piano serio per usare le risorse in base ad una strategia e mettendo a posto, nel frattempo, le tante cose che non funzionano come dovrebbero.

"Anche i tempi sono molto importanti".

Ottimista anche Paolo Gentiloni, secondo cui un accordo definitivo sul Recovery fund potrebbe essere trovato entro il mese di luglio.

"Dobbiamo mantenere distinti i criteri di allocazione del Quadro Finanziario Pluriennale e quelli del "Next Generation EU" - ha aggiunto - e, in ogni caso, considerare queste due proposte come componenti un unico pacchetto indivisibile. Questo consentirà all'Italia di avere un atteggiamento più flessibile su alcuni aspetti del QFP".