Coronavirus, Brasile supera i 50 mila morti

Coronavirus, Brasile supera i 50 mila morti

In Brasile sono oltre 50mila i morti legati alla pandemia di Covid-19.

Intanto, nonostante le cifre in aumento, il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, ha rinnovato la sua richiesta alle autorità locali e regionali di allentare le misure di restrizione imposte per contenere il coronavirus, a fronte della difficile situazione economica del paese, sostenendo che "c'è stata un po' di esagerazione" nella gestione della pandemia. Con la sesta popolazione più grande del pianeta, il Brasile è il secondo paese con il più alto tasso di contagio al mondo dopo gli Stati Uniti.

Il ministero della Salute ha registrato nelle ultime 24 ore 641 nuovi decessi, portando il bilancio a 50.617, mentre i contagi sono saliti a 1.085.038, quasi la metà dell'intera America Latina, giunta a 2.048.891. Stando agli esperti, però, la curva dei contagi in Brasile mostrerebbe segni di rallentamento, da verificare nei giorni a venire.

Mentre una parte del mondo comincia a ripartire dopo il periodo di lockdown, in Brasile l'epidemia di coronavirus è nella sua fase più aggressiva.