Chi insegnò a volare ai due campioni di nuoto precipitati a Nettuno

Chi insegnò a volare ai due campioni di nuoto precipitati a Nettuno

Sono morti due giovani nuotatori nell'incidente che ha coinvolto questa mattina un ultraleggero caduto a Nettuno, vicino Roma. L'aereo ultraleggero sul quale viaggiavano i due ragazzi, di 23 e 22 anni, è precipitato in località Acciarella forse per un'avaria al motore. L'aereomobile, un ultraleggero P92S, codice di registrazione I-8534, era di proprietà del padre di Rossetti. Per domare le fiamme sono stati necessari cinque mezzi dei Vigili del Fuoco. Quando l'ultraleggero ha toccato terra si è incendiato e in pochi secondi è stato completamente avvolto dalle fiamme. Uno esce per divertirsi, non fare nulla di male, ed ecco cosa può succedere. "Fabio era arrivato a Ostia da tre giorni per allenarsi e aveva una giornata libera dagli allenamenti, il suo sogno era la convocazione per i prossimi Giochi di Tokyo", si legge su gazzetta.it. "Gioele era un pilota esperto anche se giovane". Sono sconvolto". All'Ansa Barelli ha inoltre aggiunto: "Fabio aveva ripreso gli allenamenti proprio al centro federale di Ostia dove era arrivato da tre giorni con il suo tecnico Alessandro Resch per nuotare con altri atleti azzurri seguiti da Stefano Morini. Gioele era amico sui social anche di Franco Bortuzzo, papà di Manuel, e di Andrea Severini, marito del sindaco di Roma, Virginia Raggi.

Il presidente Fin ha poi proseguito: "Siamo tutti sconvolti, Gioele Rossetti lo conosco da piccolo: intelligente, gioviale, simpatico con tutti, impegnato nello sport e nello studio, anche lui in scienze motorie". Dell'iniziativa di Fabio di andare con Gioele a volare non erano a conoscenza al centro federale - conclude Barelli -.

I loro sogni si sono spenti oggi, lasciando nella disperazione la fidanzata nuotatrice di Fabio, Beatrice Siboni, e tutti i giovani amici nuotatori che avevano conosciuto entrambi. L'Ansv è un organismo indipendente rispetto al sistema di aviazione civile, le sue inchieste vanno a cercare le cause che hanno provocato l'evento, in un'ottica di prevenzione. In un video pubblicato su Instagram poco prima di morire, si vedono i due giovani prepararsi al decollo mentre ridono felici.