Calciomercato Inter, Marotta: "Zaniolo no! Ecco il sostituto di Lautaro"

Calciomercato Inter, Marotta:

Basti pensare che nel 2010 ha scritto la storia centrando il Triplete con una squadra interamente straniera, se è vero che nella finale di Champions di Madrid l'unico italiano a vedere il campo, ma solo nei minuti di recupero, fu Materazzi. Ma non abbiamo approfondito la questione: in questo momento è piuttosto lontano dall'Inter.

Si può anche affermare, senza timore di smentita, che questa linea non è stata di certo economica: mettendo in conto riscatti e bonus vari, i quattro giocatori sopracitati sono costati (o meglio, costeranno, dato che il loro pagamento è spalmato negli anni) ben 116 milioni di euro.

E per Tonali?
"È più abbordabile, è un'operazione che si può costruire più facilmente (nell'intervista parallela al Corriere della Sera ha spiegato: "c'è più facilità di confronto")".

Poi nel calciomercato nerazzurro potrebbe inserirsi un vecchio amore come quello di Nicolò Zaniolo, magari intrecciandolo alla situazione Nainggolan.

Suggestione Zaniolo: "Richiede un investimento elevatissimo, non ci sono le condizioni economiche per affrontare il discorso". Sul ritorno e soprattutto la permanenza di Nainggolan, Marotta non scioglie le riserve: "La nostra intenzione è di non svalutarlo. Ora non abbiamo fretta di decidere".

Marotta quindi smentisce le voci di un suo possibile addio all'Inter, con cui anzi sogna di prendersi parecchie soddisfazioni. "Spero di potermi togliere, insieme agli interisti e la proprietà, delle belle soddisfazioni con la conquista di qualche trofeo".

"Su Icardi siamo stati bravi, era un'operazione molto difficile, abbiamo portato a casa l'obiettivo favoriti da una scadenza fissata, quella del riscatto". Oggi questo accordo ci soddisfa.