Brescia-Genoa 2-2, rimonta di rigore: respiro per i liguri

Brescia-Genoa 2-2, rimonta di rigore: respiro per i liguri

Nicola, senza Criscito, promuove Destro che crea la prima occasione, un diagonale appena largo al 7′. Secondo gol consecutivo per l'attaccante bianco-azzurro.

Al 13′ raddoppio dei padroni di casa con Semprini al primo gol in Serie A. Sabelli pesca Bjarnason al centro dell'area di rigore, l'islandese prova il tap-in ma ne esce un tiro cross che favorisce l'inserimento di Semprini.

Il Genoa sembra aver subito il contraccolpo dell'uno-due micidiale delle Rondinelle. In classifica, il Genoa stacca il Lecce (ora terz'ultimo da solo) ma rimane praticamente quasi invariata la distanza dalla Fiorentina, che ha 5 punti di vantaggio rispetto al Grifone, il Brescia acciuffa la Spal in coda. Ad un certo punto ci pensa Iago Falque a caricarsi la squadra sulle spalle, con i suoi inserimenti fascia-centro, portando in più di una volta lo scompiglio nell'area bresciana.

GENOA (3-4-1-2): Perin 6; Romero 6, Zapata 6.5, Soumaoro 6 (53′ Schone 6.5); Biraschi 7, Sturaro 6, Behrami 6 (66′ Lerager 6.5), Barreca 6 (59′ Ghiglione 6.5); Iago Falque 7 (53′ Pandev 7); Pinamonti 7, Destro 6.5 (59′ Sanabria 6.5).

Joronen se la vede brutta su una girata volante di Pinamonti, che però pareggia al 70′ sul secondo rigore accordato al Grifone: se lo è procurato ancora Romero, molto ingenuo Dessena a intervenire con il braccio largo sul colpo di testa dell'argentino. Alla battuta si presenta Pinamonti, che non sbaglia. Incontro che si preannuncia molto delicato vista la situazione ci classifica delle due squadre.

Un pari che non va bene a nessuno quello tra Brescia e Genoa nella gara da poco conclusasi al Rigamonti.