Autostrade in Liguria paralizzate mettono a repentaglio l’arrivo dei vacanzieri

Autostrade in Liguria paralizzate mettono a repentaglio l’arrivo dei vacanzieri

Ennesimo fine settimana di delirio sulle strade liguri già sature per l'arrivo faticosissimo di fedelissimi turisti pronti a tutto, anche a 6 ore di code varie e slalom tra i numerosi cantieri aperti da Aspi sulle varie tratte intorno a Genova.Si prevede una serata difficile con 11 chilometri di coda fra l'A7 e l'A12 e 4 km fra Celle e Savona sull'A10 e secondo la Polstrada di San Pier d'Arena, la situazione sta peggiorando stante la probabile scelta di molti vacanziere di viaggiare nelle ore serali. "Il semaforo rosso mettiamolo piuttosto davanti a questo piano folle che sta bloccando la Liguria!", scrive. Aggiungendo poi che lunedì è previsto un incontro con i sindaci e le categorie economiche "per dire che faremo fronte comune contro questo disastro" e che chiederà un risarcimento "per i ravi danni all'immagine della nostra terra, isolata nel pieno della stagione turistica". Il tutto, senza giri di parole, per allentare la morsa quotidiana sulla Liguria occorre che qualcuno si prenda delle responsabilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il Mit ha convocato per domani Autostrade per l'Italia per ottimizzare le azioni da intraprendere in materia di verifiche nelle gallerie liguri e piano di mitigazione dei disagi alla circolazione stradale. È stato installato giovedì mattina per consentire la riapertura della stazione di Chiavari in entrata e in uscita, in senso unico alternato, e permettere la prosecuzione delle attività di ispezione all'interno della galleria "Della Moranda", in corrispondenza della stazione stessa. "La Direzione di Tronco si scusa con l'utenza per i disagi di viabilità sulla rete, ma ricorda che la finalità delle attività di controllo in corso è garantire la sicurezza, sulla base delle prescrizioni del Mit e del quadro normativo di riferimento".