Amazon lavora a un'offerta di tv lineare per Prime Video

Amazon lavora a un'offerta di tv lineare per Prime Video

Tivù, ma non l'elettrodomestico. Adesso, l'obiettivo di Amazon è andare oltre, proponendo un palinsesto che copra la programmazione 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Parlando in condizioni di anonimato, un insider del settore ha detto a Protocol che Amazon ha "attivamente perseguito" accordi di licenza per la programmazione lineare e dal vivo. La stessa azienda statunitense, in uno degli annunci di lavoro, ha infatti sottolineato che "sebbene il video on demand sia in aumento, le ore di visione globali pendono a favore della televisione tradizionale".

Uno strumento come la diretta potrebbe, in questo senso, favorire la permanenza su Prime Video e rappresentare una nuova idea di Tv lineare, sia per la facilità di fruizione da tutti i device, sia perché nel prossimo futuro Amazon potrebbe essere in grado di mettere a disposizione dei suoi clienti dei contenuti esclusivi, soprattutto per quel che riguarda lo sport e i concerti dal vivo.

Amazon ha provveduto in queste ore a pubblicare presso il Microsoft Store di Windows 10 la propria applicazione ufficiale dedicata a Prime Video, il servizio di video on demand offerto gratuitamente agli utenti abbonati a Prime. Indizi contrari a questi ipotesi ci arrivano dai numeri della Tv lineare (o tradizionale) che dir si voglia, ma anche i presunti piani dei grandi colossi dello streaming. Alcune aziende hanno lanciato servizi di live TV su internet, tra cui Google con YouTube TV e sfortunatamente, l'industria della Pay TV altamente competitiva, con contenuti e network costosi, è stata più lenta a cambiare di quanto ci aspettassimo. Sembrerebbe anche che il team di Amazon stia "costruendo un catalogo di ultima generazione per fornire la migliore esperienza di TV in diretta ai clienti di Prime Video". In un altro annuncio si parla di inventare "nuovi modi per i clienti di esplorare il nostro catalogo di contenuti di TV lineare".