106 mln di dollari, Federer il 'paperone' dello sport 2020

106 mln di dollari, Federer il 'paperone' dello sport 2020

E' quanto emerge dalla classifica stabilita dalla rivista americana Forbes e pubblicato oggi.

Federer appare nella classifica davanti ad altre figure dello sport mondiale come Cristiano Ronaldo e Lionel Messi, che completano questo particolare podio.

"Gli stipendi e i proventi delle sponsorizzazioni sono saliti alle stelle negli ultimi dieci anni, ma entrambi sono diretti verso precipitose cadute, mentre i ricavi precipitano per i principali campionati sportivi e le aziende restringono i loro budget di marketing". Soprattutto, però, il trentottenne basilese diventa il secondo atleta in attività ad abbattere il muro dei 100 milioni di dollari in sola pubblicità, dopo il golfista statunitense Tiger Woods. Il resto, 6,3 milioni di dollari, proviene dai suoi guadagni sul circuito ATP.

Il giocatore di calcio del Barça Leo Messi chiude questo podio, che insieme a Federer e Cristiano è l'unico atleta che supera la barriera dei 100 milioni di entrate con i suoi 104 milioni di dollari ricevuti, di cui 72 provenienti dal suo stipendio e 32 da i suoi vari impegni pubblicitari. Soddisfazione anche per Naomi Osaka, campionessa del tennis in rosa che è diventata l'atleta più pagata di sempre con quasi 38 milioni di dollari.

Per Roger Federer è la prima volta che balza al comando di questa speciale classifica. Nono con 95,5 milioni di dollari nel 2019, l'attaccante del Paris Saint Germain Neymar perde un posto e si accontenta della quarta piazza. Nel 2020 i 100 atleti più pagati al mondo hanno guadagnato un totale di 3,6 miliardi di dollari, il 9 per cento in meno rispetto al 2019.

Gli atleti di 10 sport e 21 paesi diversi hanno fatto la lista quest'anno, ma solo due donne hanno fatto il taglio - ancora la più alta rappresentanza di atlete dal 2016.

"La crisi sanitaria globale dimostra che quando l'economia fallisce, anche gli atleti più ricchi del mondo soffrono", ha aggiunto Badenhausen. Al contrario, i giocatori della MLB sono stati i più colpiti sul piano finanziario dagli effetti del Coronavirus dopo il rinvio della prima giornata di marzo.