Toti: ''Primi casi in Liguria già a dicembre''

Toti: ''Primi casi in Liguria già a dicembre''

Governatore ligure Giovanni Toti e prof.

"Sapere quando il virus è circolato nella nostra regione è una curiosità che tutti abbiamo avuto, anche perché la sensazione che il virus circolasse prima dei casi realmente osservati e notificati ce l'avevamo tutti - ha detto Ansaldi - Nello sviluppare i modelli predittivi l'impatto del coronavirus in termini di risorse del sistema sanitario ci sembrava improbabile che il virus fosse arrivato nel territorio nella seconda metà di febbraio, quando abbiamo osservato i casi ad Alassio o a Spezia o in concomitanza con i primi casi nel cratere di Codogno, dai modelli predittivi emergeva che la circolazione era a già a partire dalla prima metà di gennaio".

Secondo lo studio condotto da Alisa, sono stati trovati 9 casi di anticorpi per il Covid-19 in sangue raccolto a dicembre e a gennaio. "E' segno che la nostra regione è stata investita molto presto dall'epidemia, ma ha retto sostanzialmente bene, nonostante le difficoltà", ha concluso il governatore ligure.

"È la dimostrazione dello straordinario livello di capacità e preparazione dei nostri esperti, insieme ai quali siamo riusciti ad affrontare al meglio la fase più critica della pandemia e con i quali continuiamo a lavorare per il monitoraggio in questa delicata fase 2, con dati che anche questa sera sono confortanti".

Cellula infettata da Covid
Cellula infettata da Covid

Quel modello ha messo mette a confronto i pazienti Covid-19 ricoverati nei reparti a media e alta intensità e quelli previsti: il quadro emerso ha fatto pensare che la circolazione del coronavirus fosse verosimilmente antecedente la rilevazione dei primi casi confermati di Covid-19 in Liguria e riconducibile alla fine del 2019. "Sia il modello predittivo, sia i test sul plasma dei donatori, sia gli esami tac hanno evidenziato come già nel mese di dicembre ci fossero casi di Covid nella regione" conclude Ansaldi. "Dati recentissimi dimostrano che i primi casi si sono verificati a dicembre, 5 nella città metropolitana di Genova e 4 a Savona. La successiva ricerca sulle tac polmonari e le indagini sierologiche sulla popolazione di donatori hanno evidenziato che verosimilmente la circolazione del Covid in Liguria sia iniziata a partire da dicembre 2019". "Erano 16 a gennaio".

Inoltre, da circa un mese sono in corso le indagini sierologiche sulla popolazione dei donatori di sangue.

Da una prima analisi sui campioni raccolti nel mese di gennaio emerge che 13 campioni erano positivi agli anticorpi IgG, che compaiono almeno sette giorni dopo il contagio.