Striscia La Notizia, dramma sfiorato: Moreno Morello aggredito a Ceccano

Striscia La Notizia, dramma sfiorato: Moreno Morello aggredito a Ceccano

Stando a quanto raccontato da Striscia la Notizia, l'uomo avrebbe truffato diverse persone, anche alcuni ragazzi a cui ha tentato di vendere uno smartphone. E' la seconda volta che accade in poco tempo e sempre nell'ambito dei servizi che il tg satirico sta realizzando sul caso di "Sandokan", l'uomo già noto ai telespettatori per essere accusato di aver truffato il personale dell'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure (Savona) vendendo mascherine che non sono mai state spedite.

L'inviato del Tg satirico di Antonio Ricci si trovava accecano, in provincia di Frosinone, insieme alla sua troupe per un servizio. Come riporta anche il sito ufficiale di "Striscia la Notizia".

Pomeriggio concitato a Ceccano, durante le riprese di un servizio di Striscia la Notizia, Moreno Morello e quattro operatori sono stati aggrediti violentemente con pugni, lanci di sassi, bastoni e attrezzi da giardino.

Striscia La Notizia Moreno Morello
Striscia la notizia, dramma sfiorato: aggredito Morello

Come al solito, dopo una segnalazione arrivata in redazione dai cittadini regginati, oggi pomeriggio, venerdì 28 maggio l " inviato di Striscia è tornato da quest'uomo per poter portare a termine l'inchiesta, ma "Sandokan", appunto, non era solo. "Un mio operatore è finito a terra dopo un pugno e gli aggressori hanno urlato 'Ti uccido!'", ha dichiarato Moreno Morello. Strattonati e spintonati anche i Carabinieri, morso da un cane il maresciallo. La notizia diffusa dai Carabinieri del Stazione di Ceccano guidati dal comandante Aurelio Lombardi: "Nel corso del servizio televisivo di Striscia La Notizia, la troupe di quattro operatori e Moreno Morello, è stata aggredita con bastoni, rastrelli e pugni da tre soggetti (due fratelli, Angelo e Alessio e il loro zio Luigi) artefici di varie truffe on-line per la vendita di mascherine dpi e altri oggetti di varia natura". A salvarli l'arrivo di cinque pattuglie dei Carabinieri che hanno arrestato i tre uomini.

Dell'incredibile episodio si parlerà sicuramente nell'ambito del Tg satirico in onda su Canale 5.