Serie A, Carnevali: "Bisogna ripartire, altrimenti sarà un fallimento!"

Serie A, Carnevali:

Le società vogliono tornare in campo, i giocatori anche e i tifosi non vedono l'ora di potersi gustare nuovamente un po' di sport, ma la data del 13 Giugno potrebbe sfumare definitivamente se non arriverà l'accordo tra Governo e FIGC. "E' stato gestito tutto male, a quest'ora dovevamo conoscere anche il protocollo delle partite e non solo quello degli allenamenti". "E allora che sia rivista". "Se vogliamo far morire il calcio - prosegue il dirigente neroverde - siamo sulla strada giusta". Magari è vero che alcune società danno un occhio alla classifica, ma qua dobbiamo pensare alla Serie A, a non affondare.

Sassuolo, Carnevali: "Libri in tribunale se non ripartiamo". Parlo a tutte le componenti che hanno in mano il futuro del nostro calcio.

"Se qualche società non vuole ripartire, lo dica apertamente ed esca allo scoperto - ha proseguito l'Ad del Sassuolo -".

"Tutto dovrà essere organizzato al massimo della trasparenza, perché il problema che qualcuno possa nascondere un positivo e lo faccia passare da infortunio, volendo che il campionato continui, e che qualcun altro invece lo faccia uscire, volendo che il campionato si fermi, eccome se può saltare fuori...".